L'ESTATE STA FINENDO


Editoriale del 26 AGOSTO 2014

L’estate sta finendo (ammesso sia mai iniziata) e un anno se ne va. Tornano sui banchi di scuola alunni e insegnanti per il rito inutile e penoso degli esami di riparazione. Anzi, per colmare i debiti, come si dice oggi. E tornerà il mammismo tenace delle professoresse che, tetragone a qualsiasi palese dimostrazione di ciucaggine e disimpegno degli studenti, assolverà tutti quanti con una promozione di massa. La preparazione media sarà, se va bene, la medesima di giugno, cioè pressoché inesistente. Eppure vedrete che, nonostante i debitori ce la mettano tutta per non rimettere i loro debiti, l’infinita comprensione dei docenti verrà loro in soccorso e impedirà energicamente ogni rischio di bocciatura. Il dato ufficiale del ministero comunica che il 99,2 per cento degli studenti della maturità è stato promosso: ditemi voi che senso ha un esame che prevede la promozione di tutti i candidati. Le professoresse-mamma (e i professori-mamma) fanno più danno della grandine e la scuola dei mollaccioni avvolge tutti nella sua melassa malsana. Poi ricomincerà l’anno scolastico, con tanti progetti di pubblicità progresso sulla legalità e l’antimafia. Vigliacco se qualcuno dei docenti che si riempiranno la bocca di legalità si chieda quanto sia legale promuovere quel somaro di Gigi Merdacci che ha confermato oggi tutti i 4 che aveva a giugno. Istiantarlo non sarebbe l’unica vera lezione di legalità che la scuola può fornire al Merdacci? La promozione regalata è al contrario una lezione di impunità che Gigi non dimenticherà facilmente. Vigliacco se qualcuno dei presidi pronto a tuonare contro la mafia non tremerà come un picciotto di fronte al boss al solo pensiero di un ricorso. Che sarà mai questo ricorso? Se hai lavorato in buona fede, ben venga il ricorso: dimostrerà che hai avuto ragione e, se non ce l’hai, mica ti fucilano. Neppure ti licenziano, dovrai solo ripetere l’esame o lo scrutinio. Mi treman le mutande, come dicevano gli spiritosoni alle medie. Siamo così integerrimi e coraggiosi da sfidare Totò Riina e la lupara, ma basta ventilare la possibilità di un ricorso a farci calare le brache.

Fabio Canessa
preside del Quijote, Liceo Olistico di Aristan

COGLI L’ATTIMO

 

da Pierino torna a scuola (1990) diretto da Mariano Laurenti con Alvaro Vitali

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA