LO STRANIERO


Editoriale del 25 luglio 2016

albert-camus

Diretto da Antoine, la libreria di Hamra, ho visto la mia immagine riflessa in un negozio di scarpe da donna e una di quelle carambole di cose e uomini e memorie mi hanno detto con chiarezza che mi trovavo a Beirut da un mese. Forse in effetti è stato il ministero dell’informazione dove mi presentai con le pezze al culo tre anni fa, a due passi. O forse Barbar, il magnifico e decrepito affettatore di shwarma dove ricordo pensai il sapore fosse identico a quello del libanese di Edward Road, a Londra. Fermo con i pezzi per ragioni di ricerca in un mese non ho visto uno straccio di trincea o di profughi o un politico bugiardo o un giornalista ingrillito e infame eccetera. Non ho visto e non ho scritto. E non ho sentito. Soprattutto non ho sentito. Un mese a Beirut e ti divento urbano. Allora mi sono chiesto come stessero i bambini e i vecchi e i guerriglieri, i volontari e i pochi politici decenti. Che so, Asma, o il venditore di pere cotte di Zaatari o i crocerossini di Tripoli o quelli del PKK a Qandil. E non sentivo nulla, perché l’unica cosa che conta è l’esperienza e poi il racconto e poi l’esperienza e l’ossessione. E non fidatevi di chi dice di soffrire o di pensare o di voler agire. Tutte stronzate, solo poemi di morte cantati allo specchio. Tutto questo con l’ombra mia ancora addosso agli scarpini che ospiteranno alluci e tendini e su fino alle gonne e le chiome. Ho tirato dritto e da Antoine il vecchio Iusef mi ha detto che il libro non era ancora arrivato. Allora ho preso “Lo straniero” di Camus, ed evitato le vetrine sulla via di casa.

Luca Foschi
(Inviato di guerra da Aristan\ Aristan’s war correspondent)

Ho tirato dritto e da Antoine il vecchio Iusef mi ha detto che il libro non era ancora arrivato. Allora ho preso “Lo straniero” di Camus, ed evitato le vetrine sulla via di casa. (da LO STRANIERO editoriale di Luca Foschi)
da Lo straniero (1967) diretto da Luchino Visconti e tratto dal romanzo omonimo di Albert Camus. Con Marcello Mastroianni

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA