MOBILITÀ, MOBILITÀ


Editoriale del 1 settembre 2012

Posto fisso. Salvo quelli riservati ai taxi e quegli altri disseminati nei cimiteri, ha smesso fortunatamente di esistere. Non se ne poteva più. Nel mercato del lavoro, grazie alla crisi e agli stimoli di governo, sta diventando merce rara. Tutti o quasi a dire che appartiene al passato, che il futuro si chiama mobilità, che ciascuno dev’essere artefice del proprio destino senza incollarsi a una scrivania. Posto fisso? Una noia, aveva confessato il premier. Importante tra l’altro non confondere il posto fisso con quello eterno. Per esempio: Pisanu (pdl) e La Malfa (gruppo misto) sono alla Camera ininterrottamente da 38 anni, Tassone (udc) da 34, Colucci (pdl) da 33, Fini (fli) da 29. Tra i pivellini – 18 anni e over – si contano Berlusconi, Bossi, D’Alema, Casini, Veltroni e Maroni. Astenersi dalle rime.

Giorgio Pisano

COGLI L’ATTIMO

 

Aldo Fabrizi in TV: lo scolaro

« Archivio »

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA