SE ME LO DICEVI PRIMA


Editoriale del 25 ottobre 2014

Federico Simionato (nome di fantasia per questioni di privacy) riassume in sè tutte quelle peculiarità che rendono un essere umano inutile e dannoso. La sua caratteristica principale è la inaffidabilità. Dotato di uno straordinario tempismo, Simionato quando serve non c’è, e quando c’è non serve. Anzi sarebbe meglio non ci fosse. Per chi non ha mai avuto a che fare con lui il rischio di cascarci è altissimo. Infatti Simionato pur non sapendo niente, pur essendo incompetente su tutto, vi vuole insegnare a fare tutto. E lo fa con una sicurezza assoluta. I personaggi come Simionato sono gli stessi che appena avete superato un impegno gravoso vi dicono: “Se me lo dicevi prima…!”.
E’ il cosidetto effetto Dunning–Kruger secondo cui “l’errore di valutazione dell’incompetente deriva da un giudizio errato sul proprio conto, mentre quello di chi è altamente competente deriva da un equivoco sul conto degli altri”. Si tratta di una distorsione cognitiva che porta individui inesperti a sopravvalutarsi, giudicando le proprie abilità superiori alla media.
Vi domanderete come Federico Simionato possa evitare di subire ripercussioni dai disastri causati dai suoi fallimentari consigli. Semplice, lo fa capovolgendo la realtà in un istante grazie a una parola magica: “Lo dicevo io…!” .

Piergiorgio Mulas
(Direttore di Ar Psicosomatica)

COGLI L’ATTIMO

 

da uno spot Pubblicità Progresso del 1990

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA