SULLA ROTTA DEL FUTURO


Editoriale del 1 novembre 2012

In navigazione verso la terza repubblica, che dovrebbe essere battezzata all’indomani delle elezioni politiche previste nella primavera 2013, i giovani industriali italiani hanno fatto sapere chi sono, cosa pensano, dove vanno. “Piccoli padroni crescono” (nel ’68 li avrebbero chiamati così) hanno puntualizzato che non si fidano più di nessuno. Nemmeno dei loro ex presidenti Montezemolo o Marcegaglia. “Vogliamo vedere fatti, programmi”, ha tuonato il leader pulcino di Confindustria, Jacopo Morelli, ricordando che a giugno Alfano, Casini e Letta “ci avevano promesso la nuova legge elettorale entro un mese”. Era una bugia, Dunque, basta. Per il futuro “via i ladri, gli ignoranti, gli incapaci”, ha ammonito Morelli davanti a una sala gremita. La cronaca non dice se, subito dopo, s’è creato il vuoto.

Giorgio Pisano

COGLI L’ATTIMO

 

da Senso (1954) diretto da Luchino Visconti

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA