DC: A VOLTE RITORNA


Editoriale del 10 settembre 2012

Morta per mano di Mino Martinozzali (che in verità ha giusto svolto il ruolo di necroforo), la Democrazia Cristiana minaccia di tornare in vita. Lo vogliono putrefatte cariatidi della prima repubblica, semi-anziani infoiati di revival (vedi Casini), giovani che hanno ormai raschiato il fondo della pentola delle idee. La nuova Dc dovrebbe sostituirsi al Pdl, ingoiare un po’ di partitini minori e mettere insieme forever cattolici e laici di buona volontà. Perché c’è bisogno di risollevare la Dc dal sepolcro (imbiancato) come un Lazzaro qualunque? Perché, dicono, il bipolarismo ha fatto splash, non funziona, non offre garanzie di stabilità e neppure grandi aspettative di vita ai gruppi sotto il 5 per cento. Dunque perché non riesumare un partito, anzi il Partito, che aveva al suo interno nove correnti? Corsi e ricorsi della Storia. La morte, diceva il poeta, si sconta vivendo.

Giorgio Pisano

COGLI L’ATTIMO

 

da Gesù di Nazareth (sceneggiato televisivo del 1977) diretto da Franco Zeffirelli, con Robert Powell (Gesù) e Maria Carta (Marta)

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA