GLI ATLETI DI DIO


Editoriale del 2 giugno 2021

“I ballerini sono gli atleti di Dio”. Ho trovato questa frase su internet, attribuita a Einstein. Senza una tale paternità non l’avrei neanche notata, l’avrei scartata di default come appartenente al genere “cartiglio bacio Perugina”. Invece la firma autorevole mi ha inchiodata, ed è tornato in superficie il sentimento di ammirazione che provai quando, ragazzina, vidi in Tv alcune scene da “La bella addormentata” e da “Giselle”, interpretate da Carla Fracci e Rudolf Nureyev: tanta perfezione tecnica e tanta potenza dominata da una grazia assoluta mi incantarono. Qualche tempo dopo vidi Michail Baryšnikov nell’assolo che chiude il pas de deux del secondo atto di Giselle, e più tardi ancora in quello del Don Chisciotte, e percepii con forza quello che Einstein aveva sentenziato: i grandi ballerini hanno a che fare con il divino. Sacerdoti e sacerdotesse di Tersicore o di se stessi, implacabilmente dediti alla preparazione del loro rito di glorificazione, il balletto, a furia di fouettès en tournant, assemblés e arabesques eseguiti con precisione geometrica e sublime eleganza, ci raccontano plasticamente il nostro desiderio di “elevazione” e ce lo riaccendono, lasciandocelo dentro, a fine spettacolo, vivo e pulsante; almeno fino a quando non arriviamo al parcheggio e, scoprendo che l’auto vicina ci ha “chiuso” troppo, ritorniamo miseramente sulla terra.
Per inciso, sul mio podio degli atleti di Dio per la seconda metà del XX secolo metto da solo, in primissima posizione, Baryšnikov al quale assegno la medaglia di platino; a Carla Fracci e Rudolf Nureyev assegno la medaglia d’oro rispettivamente per la categoria femminile e maschile; l’argento lo do ad Alessandra Ferri e Vladimir Vassiliev. Il bronzo non so, pensateci voi, ma con una supplica: niente medaglia a Roberto Bolle. Se proprio non riuscite a farne a meno dategliela per la telegenìa, o per il fisico, o per le interviste. Non per la danza.

Marianna Vitale (Spigolatrice di Aristan)

“Tanta potenza dominata da una grazia assoluta mi affascinarono.”
Da GLI ATLETI DI DIO – Editoriale di Marianna Vitale (Spigolatrice di Aristan)

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA