NUOTATORI IN ZONA BIANCA


Editoriale del 3 giugno 2021

Prima del COVID ci esponevamo spensieratamente agli spruzzi di goccioline di saliva di tutte le dimensioni espulse dagli anfratti più reconditi dei polmoni di perfetti sconosciuti, stringevamo decine di mani sudaticce e salutavamo con baci e bacetti, una volta su una guancia, poi sull’altra, altri perfetti sconosciuti. Ora, con la fine delle restrizioni, potremo riprendere le vecchie abitudini. Ne saremo capaci? Migliaia di persone con i loro segreti, secreti ed escreti affolleranno di nuove le piscine. In una vasca di medie dimensioni (un terzo di una piscina olimpionica) i nuotatori, è provato, riversano mediamente 75 litri di urina al giorno. Poco? Molto? Difficile dirlo. Nonostante il comprensibile disappunto di chi non vorrebbe saperlo, si tratta di meno dello 0,01% del contenuto della piscina: un’inezia, decisamente meno di quanto vi aspettereste dopo una sommaria valutazione (estetica, etica, erotica) di chi sguazza nella vostra stessa acqua.

Marco Schintu (Igienista)

“Migliaia di persone con i loro segreti, secreti ed escreti affolleranno di nuove le piscine.”
Da NUOTATORI IN ZONA BIANCA – Editoriale di Marco Schintu (Igienista)

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA