LA TAVOLOZZA DEL NOSTRO VOLTO


Editoriale del 2 maggio 2014

I colori primari, il giallo, il blu e il rosso, sono quelli che non si possono ottenere mischiandone altri. Ogni coppia di colori primari genera un secondario (giallo + rosso = arancio; giallo + blu = verde: rosso + blu = viola) dando così origine ai 6 colori fondamentali che, uniti al bianco e nero, sono gli unici disponibili in natura. Perché abbiamo ricordato questo fatto ben noto a chiunque si diletti di disegno o di pittura? Perché ora si scopre che anche le nostre emozioni seguono lo stesso principio di composizione. Ne erano state identificate 6 primarie: felicità, tristezza, paura rabbia, sorpresa e disgusto. Ora una nuova ricerca ne ha identificate altre 15 composte, cioè ottenute mescolando quelle di base e formando una sorta di mix, come “felicemente sorpreso”, contrapposto a “paurosamente sorpreso”, o “rabbiosamente spaventato”, che è diverso da “tristemente spaventato” o da “sorprendentemente impaurito”. Ancora più interessante appare la circostanza che a ciascuna di queste emozioni composte è abbinata una specifica mimica facciale che la rende riconoscibile e che viene espressa da quasi tutti nella stessa maniera, perché gli esseri umani usano gli stessi muscoli per esprimere la medesima emozione. Per manifestare felicità, ad esempio, tutti sollevano le guance, aprono le labbra e spingono gli angoli della bocca verso l’alto. Come dire che il nostro volto è una sorta di shaker nel quale la natura, come un provetto barman, si diverte, agitandolo energicamente, a preparare speciali “cocktail emozionali”.

Silvano Tagliagambe
(Iconologo di Aristan)

COGLI L’ATTIMO

 

Emozioni (Mogol Battisti 1970) cantata da Lucio Battisti nella trasmissione Tv E tu che fai? Io stasera vado a casa di Ornella” con Ornella Vanoni

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA