PLATINI RUBENS JOHN DONNE


Editoriale del 20 ottobre 2017

“E Michel Platini?”
“Per lui il pallone era uno strumento teatrale: era Rubens. Bravo quasi quanto Velázquez ma più spettacolare, più compiaciuto. Mostrava chiappone matronali e cristi in agonia come se ti dicesse: hai visto cosa so fare?!”
“Platini scrittore?”
“Sarebbe stato un poeta, un avvocato e un chierico tutt’insieme; John Donne: Tu osserva solo questa pulce, e guarda/ che poca cosa è quella che mi neghi;/ prima ha succhiato me, e adesso te.”
Non ho il minimo dubbio: non sarebbe potuto essere che John Donne.

Filippo Martinez (Tragediografo di Aristan)

Per lui il pallone era uno strumento teatrale: era Rubens (da PLATINI RUBENS JOHN DONNE, editoriale di Filippo Martinez)

« Archivio »

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA