QUANDO SIETE ARRABBIATI... STATE ZITTI!


Editoriale del 2 marzo 2014

Vi sarà capitato di avere un diavolo per capello, uno di quelli brutti-brutti, con il sangue che sale alla testa e la rabbia che scorre lungo muscoli e nervi tesi. Sono quelli i momenti – lasciate perdere se avete ragione o no – in cui, se ci tenete a conservare uno straccio di relazione con chi vi ha fatto arrabbiare, dovreste stare assolutamente zitti. Quello che infatti succede, nel giro di alcuni nanosecondi, è che la parte del cervello che normalmente valuta le conseguenze negative dei nostri comportamenti viene cortocircuitata e saltata a piè pari e vi ritrovate ad articolare una serie di insulti ed improperi che, nella loro interezza, non volevate in effetti dire o scrivere proprio in quel modo. Alcuni sfortunati sono anche geneticamente programmati per compiere atti impulsivi e allora le conseguenze possono essere disastrose, tanto che un attimo può cambiare la vita.
E invece lo fate comunque, d’altronde avete subito un’ingiustizia e siete liberi di reagire. Poi però, magari il giorno dopo, vi pentite amaramente. Il problema è che potrebbe essere troppo tardi perché le conseguenze delle vostre parole hanno lasciato morti e feriti che non vorranno più vedervi neppure in fotografia; e anche se accettassero di rincontrarvi guardateli bene nel fondo degli occhi perché le cicatrici dell’animo di solito si vedono da lì.

Luca Pani
(Psiconauta ad Aristan)

COGLI L’ATTIMO

 

da Colpi di fulmine (2012) diretto da Neri Parenti e interpretato da Lillo & Greg

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA