ADULTI IN VIA DI ESTINZIONE


Editoriale del 2 maggio 2021

Tamagotchi è una creatura digitale con sembianze di cane o di gatto, da accudire attraverso determinate operazioni volte a sfamarlo, tenerlo pulito, metterlo a dormire in un determinato tempo per impedire che muoia. Quando le regalammo il primo, mia figlia ne fu entusiasta, non faceva che accudirlo, non pranzò neanche quel giorno, attenta a ogni minimo bisogno del suo meraviglioso Tama che visse felice a lungo, se si misura il tempo con il ritmo del cervello di un bambino. Infatti morì quella notte stessa, di fame, di sete e ricoperto di escrementi. Fu uno shock. Facemmo un funerale in piena regola con candele e veglia funebre, preghierine e riflessioni sull’evanescenza della vita. L’indomani scoprimmo che il gioco poteva essere azzerato e riavviato. Da quel giorno, a casa mia, per un annetto morirono così tanti Tamagotchi che era diventata routine: mamma me lo resetti che lo rifaccio da capo?
Secondo me gli adulti di oggi, nel proprio inconscio, vedono i ragazzini come creature digitali, e si sentono tranquilli quando ogni mattina se li trovano davanti e non sono ancora morti, neanche una volta! 

Giovanna Ferraro (Assistente di volo ad Aristan)

“Da quel giorno, a casa mia, per un annetto morirono così tanti Tamagotchi che era diventata routine: mamma me lo resetti che lo rifaccio da capo?”
Da ADULTI IN VIA DI ESTINZIONE – Editoriale di Giovanna Ferraro (Assistente di volo ad Aristan)

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA