IL TURISMO SPAZIALE


Editoriale del 10 giugno 2021

Il miliardario Jeff Bezos ha annunciato che inaugurerà l’era del turismo spaziale salendo a bordo di un’astronave di sua proprietà. Partirà il 20 luglio prossimo assieme a suo fratello e ad altri pochissimi fortunati. Non so quanto me ne possa importare. Mi sarebbe piaciuto invece andare su Marte, ma il primo insediamento umano, su richiesta del PETA, sarà costituito solo da vegani. Il PETA (People for the Ethical Treatment of Animals) è un’organizzazione no-profit a sostegno dei diritti animali, ampiamente criticata per aver praticato l’eutanasia su un enorme numero di cani e gatti, chi l’avrebbe mai detto. I posti sull’astronave sono pochi e il biglietto è per ora di sola andata, ma si stanno già preparando in migliaia. Si allenano a sopravvivere con quanto di vegetale si riesce a far crescere in una stazione spaziale. All’inizio avevo deciso anch’io di partire, convertendomi prima alla lattuga. Poi però ho pensato che lassù, una volta finite le insalatine e andato a male il raccolto, i fratelli vegani mi avrebbero tagliato la gola e sbranato. Magari dopo avermi fatto confessare di essere stato allattato al seno.

Marco Schintu (Gastronomo)

“Il miliardario Jeff Bezos ha annunciato che inaugurerà l’era del turismo spaziale salendo a bordo di un’astronave di sua proprietà …”
Da IL TURISMO SPAZIALE – Editoriale di Marco Schintu (Gastronomo)

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA