MORIRE DI SPLENDORE


Editoriale del 13 maggio 2016

Loie Fuller

Morì Loie Fuller perché essere splendente.
Furono radiazioni di farfalla che ne spezzarono la danza
trasformano in dolce morte le sue vesti.
Si librava scalza sulle punte dei piedi per salire fino al cielo.
impazzivano per lei generali e signori francesi immaginando
che il loro sangue blu pulsasse nel suo cuore.
Ma non fu eccitazione di uomo che la mosse:
lei volava libera in tre tempi.
Era walzer e minuetto. Vortice di drappi di seta.
Corpo teso verso l’immenso di una natura che crudelmente ti attraversa.
Per omaggio a questo fiore splendente danzo scalza
su prato di seta per cercare l’armonia nell’imperfetto
in modo da trovare pace nel mio viaggio.

Virginia Saba
(Autostoppista ad Aristan)


(da MORIRE DI SPLENDORE editoriale di Virginia Saba)
Serpentine Dance di Loïe Fuller (1896)

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA