RAMALLAH NIGHT BLUES


Editoriale del 20 febbraio 2017

Inizia con un solo che solo io sento, e fa freddo qui in città. Inizia con un solo che io solo vedo babe, e c’è nebbia qui in città. Rimesto una minestra solubile cancherosa che viene cinque shekel, e Schintu mi maledirà. Aspetto in un monastero il visto per Gaza dove intervisterò i cattivi perché la storia li ha fottuti, e Martinez se la riderà. La Poderosa B. dorme in un garage sperduto e il mostro che gli dorme in seno canterà come i tuoi capelli in maggio. Il Che a Gaza arrivò nel ’59 e della rivoluzione fecero pubblicità, perdono sempre con la pubblicità. La Poderosa B. dorme in un garage con la carburazione andata babe, ma ti dico che canterà come i tuoi capelli in maggio. Inizia con un solo che solo io sento, e fa freddo qui in città. Inizia con un solo che io solo vedo babe, e c’è nebbia qui in città. Bevo una birra in un locale di luci basse e fiammelle e una spicciolata di ninfette sperimenta le prime cicche. Potrebbe essere Londra, Nuova York o Parigi per quel che pare, reggono le sigarette come un cazzo duro le prime volte e appena oltre la nebbia i papini fottono il popolo, oltre la nebbia i papini si strusciano sull’apartheid. La Poderosa B. dorme in un garage sperduto e l’angelo che gli dorme in seno esploderà come i tuoi capelli in maggio. Il Che a Gaza arrivò nel ’59 e del sigaro fecero pubblicità, vincono sempre con la pubblicità. La Poderosa B. dorme in un garage con la carburazione andata babe, ma ti dico che canterà come i tuoi capelli in maggio.

Luca Foschi
(Inviato di guerra da Aristan\ Aristan’s war correspondent)

La Poderosa B. dorme in un garage con la carburazione andata babe (da Ramallah night blues, editoriale di Luca Foschi

dal documentario Vita di Che Guevara (1997) a cura di Roberto Massari

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA