A RITMO DI MORRA


Editoriale del 24 aprile 2015

“E’ affidabile colui con cui si può giocare a morra anche al buio”.
Con questa espressione pare che Cicerone indicasse una persona di provata rettitudine. Può anche darsi che con la luce sia tutto diverso: questo spiegherebbe perché la morra è stata a lungo vietata nei luoghi pubblici.
Le regole sono semplici: il gioco è quello di indovinare la somma dei numeri mostrati dalle dita dei contendenti. Simultaneamente i due giocatori tendono il braccio, mostrando un numero di dita a scelta, mentre gridano in limba in modo intimidatorio un numero da 2 a 10 (la morra, sa murra).
Ciò che però colpisce nel video connesso* e in altri simili è la velocità di esecuzione e di calcolo. Con una prontezza di riflessi degna dei piloti di formula uno o di aerei da caccia, i giocatori devono essere così abili da analizzare e prevedere il gioco dell’avversario e contemporaneamente evitare di proporre i numeri che egli si aspetta; occorre evidentemente un’ottima capacità di osservazione ed una notevole velocità di ragionamento. Chi pensa che tali caratteristiche meriterebbero migliori utilizzi, sappia anche che il giocatore che ha riflessi ancor più rapidi e grande destrezza può barare, modificando in corsa il proprio numero di dita stese, leggendo a proprio vantaggio quanto mostrato un decimo di secondo prima dall’avversario.
Si tratta di attimi così impercettibili da rendere la modifica del gesto (già pianificato) un’impresa straordinaria, con un coordinamento tra pensiero e azione che si trova a fatica solo ad altissimi livelli in altri campi dello sport.
Noi connessionauti guardiamo e ascoltiamo i bravi giocatori di morra con estremo interesse, a volte per ore, come accade di fronte alla magia e al crepitio del fuoco.
È come una musica, come un rap(imento), come un incantesimo che costringe all’attenzione verso connessioni affascinanti perché irrituali ed estreme.

* https://www.youtube.com/watch?v=xpzSB_ZXcRg

Luca Cocco
Connessionauta di Aristan

COGLI L’ATTIMO

LANUSEI – MURRA LANUSEINA

  • MANIFESTO DI ARISTAN


    ANTEPRIMA
  • PROMO ARISTAN ROBERTO PEDICINI


  • INNO


  • IL TEMPO DEI TOPI DI FOGNA


  • CIAO NADIA